COME COSTRUIRE UNA MASCHERA DA PECORA

le pecore di Polifemo in azione

 

Alla fine di ogni replica del nostro spettacolo Odissea – il racconto per le elementari e le medie, ci viene chiesto come poter riprodurre le bellissime maschere che Sergio Minelli e Annamaria Porcelli hanno creato per noi.

Le pecore di Polifemo in scena

Le nostre maschere sono tutte create con materiale di riciclo, partendo da materie base come carta, cartone e derivati.

Ci vuole solo un po’ di buona volontà, le materie prime e fantasia.

Potete scaricare qui il bozzetto da seguire per riprodurre anche voi la maschera della pecora.

Materiali:

Un foglio di cartone 80×60 di quello ondulato, da scatola.

Un cordoncino di circa 40 cm o un elastico di circa 20 cm.

Forbici, punteruolo, taglierino.

Colla.

Matita.

Il bozzetto della maschera da pecora

Procedimento:

Stampate il bozzetto o ricreatelo secondo le misure indicate.
Le linee rosse stanno ad indicare le parti da tagliare.
Le linee verdi invece stanno ad indicare dove incidere il cartone con il taglierino o un coltello, senza tagliarlo, però. Infatti queste linee servono al cartone per piegarsi ed assumere una forma conica (altrimenti si piegherebbe male o addirittura si spezzerebbe).
Le linee viola corrispondono al posizionamento delle orecchie.
I triangoli gialli corrispondono alla zona (interna alla maschera) dove incollare la fascia di sostegno.

Per la testa:

Appuntate il foglio del bozzetto con dello scotch o degli spilli sopra il vostro foglio di cartone.
Segnate sul cartone il profilo rosso della sagoma, e i tagli verdi, incidendoli con una matita.
Segnate anche i segni viola corrispondenti ai tagli dove verranno inserite le orecchie, e, nel retro del cartone, i triangoli gialli dove incollerete le fasce di sostegno.

Togliete il bozzetto e controllate che i segni si vedano, altrimenti ripassateli con la matita.

Ritagliate con le forbici il cartone seguendo la linea rossa perimetrale.

Incidete la superficie del cartone con il taglierino, seguendo le linee verdi.
Per ottenere i due tagli ai lati degli occhi, usate sempre un taglierino allargando leggermente la dimensione per permettere l’inserimento delle orecchie.
Ritagliate gli occhi utilizzando il taglierino.

Per le orecchie:

Con il cartone avanzato, appuntandovi sopra  il modello con gli spilli o lo scotch, ritagliate la forma delle orecchie, usando la linea rossa di riferimento.
La linea verde anche qui corrisponde ad una incisione che permetterà alle orecchie di restare piegate.

Per la fascia:

Con il cartone avanzato, appuntandovi sopra il modello con gli spilli o lo scotch, ritagliate la fasciausando la linea rossa di riferimento.
Questa fascia, anch’essa incisa lungo le linee verdi, va incollata all’interno della maschera per bloccare il muso in corrispondenza dei triangoli gialli di ancoraggio presenti sul bozzetto.

La maschera della pecora montata

Composizione:

Ripiegare il muso fino a fargli ottenere una forma semicircolare.
Le incisioni vi aiutano a manovrare il cartone.
Una volta piegato il muso, bloccatelo dall’interno incollando la fascia in corrispondenza dei triangoli gialli.
Incollate poi i triangolino del muso come indicato nel bozzetto.
Inserite infine le due orecchie ai lati degli occhi, in corrispondenza dei segni viola che avrete precedentemente inciso.

Inserite nei buchi laterali i sue segmenti di cordoncino, fermandoli con dei nodini al muso.
Se usate l’elastico, inseritelo nei buchi e fissatelo con dei nodino al muso.

Sbizzarritevi a colorare e foderare il muso della pecora secondo i vostri gusti e la vostra fantasia.
Potreste foderare parti del muso della pecora con del cotone idrofilo bianco per rendere la morbidezza della lana.

Se invece volete sbizzarrirvi con la maschera dei cinghiali, trovate il tutorial qui.

E non dimenticate di spedirci le foto del risultato a

info@teatrodieghesis.it